Anticipo a Pesaro perchè niente è impossibile

Trasferta in anticipo per l’Arzignano che questa sera alle 20.45 sarà ospite della vice capolista Pesaro in un testa coda che si preannuncia più che mai difficile, quasi impossibile. Sarà la prima in panchina nella massima serie per Marco Boschetto chiamato a traghettare i biancorossi in attesa che la società sveli il nome del nuovo mister. Ancora nessuna fumata bianca col presidente Sgaggero e l’onorario Rossetti che stanno ancora lavorando e valutando il nome del tecnico da portare ad Arzignano. La squadra che sfiderà gli uomini di Colini, potenza della serie A costruita in estate per vincere, sarà sicuramente rimaneggiata con due assenze per infortunio. Rimarranno a casa il giovane portiere Pozzi ancora alle prese con un tutore alla spalla dopo l’infortunio nel match di Coppa Divisione col Padova e lo spagnolo Murga che sembrava sulla via del recupero e che invece si è rifermato per un problemino muscolare da valutare con calma e attenzione. Un cambio in meno dunque per gli arzignanesi che in campo daranno tutto per cercare di rispondere alle critiche ricevute le scorse settimane, consapevoli che anche il pareggio sarà quasi impossibile da strappare in casa di quella che è la squadra col potenziale offensivo più importante del momento. Con un trio di bomber da top ten come Borruto, Marcelinho e l’ex capitano della Luparense Honorio. Tra gli altri attenzione anche ad un altro ex player patavino come Taborda campione del mondo con la sua Argentina.

Leave a Reply