Vittoria thrilling: al fotofinish battuto il Ciampino

Dalle stalle alle stelle, il tutto in una manciata di minuti. Arzignano sotto 3 a 1 col Ciampino, Stefani le prova tutte e Major riapre la sfida. Poi sale in cattedra il giovane Houenou che firma la doppietta col gol vittoria a 13 secondi dalla sirena per la gioia del PalaTezze. Un sabato difficile, Amoroso e Canto in tribuna a soffrire per i compagni che non giocano una delle migliori partite, complice anche un Ciampino tutto in difesa. La tenacia e la volontà biancorossa è però forte e mattone su mattone Marcio e soci costruiscono una vittoria che resterà a lungo impressa nelle menti dei tifosi biancorossi. Ora pensieri a sabato prossimo per la delicata trasferta in casa dell’Olimpus Roma.
Cronaca. Al primo affondo (4’) biancorossi in vantaggio con Javaloy che si fa trovare pronto in mezzo all’area per spingere un assist al bacio di Major. I laziali rispondono subito trovando prima il pari con Papù al 5’ e poi il vantaggio con Lunardi al 6’ dopo un palo sporco colpito da Marcio pochi secondi prima. L’Arzignano è costretto ad inseguire e sposta il suo baricentro nella metà campo avversaria costringendo il Ciampino ad una difesa di ferro che si salva due volte su Javaloy che sfiora da due passi il pari. Ci prova anche capitan Marcio a Giannone blocca a terra al 16’ e poi nel finale vola all’incrocio per negare il sigillo al 5 berico. Nella ripresa la musica non cambia anche se il primo brivido è per Urbani che si oppone con freddezza alla conclusione velenosa di De Vincenzo. Al 3’ Javaloy si divora un gol fatto sulla riga, mentre al 7’ Giannone ancora protagonista con un no stampato al tiro di Major. Nel migliore momento dei ragazzi di Stefani arriva la doccia fredda del tris ciampinese con una punizione non irresistibile di Dall’Onder che gonfia la rete. Santana dentro come portiere di movimento e Arzignano stabile in area Ciampino con Major fermato dalla schiena di Lunardi che salva i suoi. Dentro Javaloy come quinto di movimento e al 17’ Papù colpisce il palo che avrebbe chiuso la partita. Sulla ripartenza Major riapre la sfida da due passi e torna ad infiammare il PalaTezze. L’Arzignano vuole il pari che arriva puntuale a un minuto e mezzo dalla fine con un tiro perfetto di Houenou che toglie le ragnatele dall’incrocio. Stefani vuole i tre punti e mantiene l’assetto d’attacco, mossa premiata per l’esplosione del palazzetto arzignanese che a 13 secondi dalla sirena scatta tutto in piedi per il 4 a 3 del giovane Houenou che firma la sua prima doppietta in A2 e la vittoria al cardio palma dei biancorossi. Applausi!

ARZIGNANO-CIAMPINO ANNI NUOVI 4-3
ARZIGNANO
: Marzotto, Javaloy, Houenou, Negro, Marcio, Rosa, Manzalli, Santana, Major, Yabre, Urbani. All. Stefani.
CIAMPINO ANNI NUOVI: Vailati, Lunardi, Terlizzi, Djelveh. De Vincenzo, Dall’Onder, Papù, Lemma, Giannone, Dominici. All. Micheli.
ARBITRI: Maragno di Bologna e Gandolfi di Parma.
RETI: pt 3’54” Javaloy (A), 5’13” Papù (C), 6’19” Lunardi (C). St 10’15” Dall’Onder (C), 17’46” Major (A), 18’35” e 19’47” Houenou (A).
NOTE: ammoniti Manzalli e Santana (A); Papù, Terlizzi e Lemma (C). Nessun tiro libero. Spettatori 300 circa.

Leave a Reply